Quando c’era lui…

Quando c’era lui…

Il ponte della Libertà è quello che noi adesso chiamiamo il ponte che unisce Venezia col mondo. Si tratta dell’unione di due ponti stradali: quello ferroviario e quello automobilistico. Quello ferroviario è stato progettato dall’ingegner Meduna nel 1836 e costruito in quattro anni e mezzo. Assieme al ponte prevedeva anche la posa dell’acquedotto che portava dal fiume Sile al centro tra di Venezia.
Il ponte stradale parte da un progetto del 1933 dell’ingegner Miozzi. É largo 22 metri in cemento armato e pietra e si chiamava inizialmente ponte Littorio. Venne costruito in 18 mesi.

Anno 2019. Sotto il ponte sono nate negli ultimi anni degli agglomerati di ostriche che hanno creato una specie di barriera per l’acqua che deve fluire sotto il ponte. Se ci fate caso infatti l’acqua verso Marghera è molto più bassa rispetto la zona verso l’aeroporto. Soluzione: estirpare le ostriche. Tempo di esecuzione: 27 anni per pulire le 222 arcate.

2 commenti su “Quando c’era lui…”

Lascia un commento