Indovina la foto misteriosa

Le migliori della settimana

La foto della settimana

Perché Venessia.com

Download

Link



 
VENEZIA E' CARA?
Dì la tua...
 
Espressioni dialettali veneziane. Piccola raccolta delle parolacce.

Termini comuni che non si usano più. O quasi.

Modi di dire

Dizionario veneziano-inglese

 

Leggende di ieri

Leggende di oggi

La leggenda del poaro fornareto

 
Poesie, racconti, esperienze veneziane...tutto quello che vi passa per la testa. Inviatemi quello che volete, magari con una vostra foto, e io pubblicherò tutto qui

Ristoranti, pizzerie, locali giusti, bacari, bar... Scrivete i vostri locali preferiti e leggete quello che hanno detto gli altri

 
Le feste di Venessia.com

Una bici per Luigi. Iniziative di Venessia.com.

La seconda bici per Luigi...

Venessian in Australia

 

VènetoRing

Indŕo | Lista dei siti | Stat́steghe | Xóntite | Sito a caxo  | Vanti

 
Veneziani d.o.c.: questi sono i veneziani che a torto o a ragione sono considerati i più invidiati a Venezia. Comunque caratteristici.

I gondolieri

I tassisti

Gli abusivi

Quelli delle bancarelle

Gli intromettitori

Altri veneziani:

I portabagagli

I venditori di
grano per i piccioni

I cantanti delle serenate in gondola

I veneziani comuni

I vigili

Sbarbai

 

Colombi

Gatti

Flora & fauna

 

Lido

Chioggia

Pellestrina

Mestre

Marghera

 

 

Intromettitori

 

Intromettitori da intromettersi cioè intrufolarsi nella marea di gente che circola in piazza S. Marco, sceglierla e invitarla ad un giro gratuito in un lussuoso taxi che poi li porterà direttamente in una vetreria a Murano. Qua potranno, se lo desiderano, comperare direttamente in fabbrica i famosi oggetti di vetro di Murano con un prezzo che comprende anche il loro servizio.

L'abilità di scovare la gente "giusta" e convincerla a salire sul taxi non ha eguali e provoca gelosia tra di loro.

Se non alternassero uno spritz ad un tentativo, con la loro destrezza e linguaggio veloce (sono poliglotti), avrebbero un futuro in molti campi. Con i turisti abbordati sono di una gentilezza sfacciata anche quando dicono di no, ma quando si allontanano un po' ci sarebbe da scrivere un libro su come commentano il rifiuto.

 

Giornata alcolica dei “lavoratori di piazza”

…giornata alcolica…più che giornata alcolica si dovrebbe parlare di mattinata alcolica. Infatti di pomeriggio e di prima serata i nostri dormono.

Sveglia ore 7: i nostri sono uomini duri e si svegliano al canto del gallo e non come gli studenti che si svegliano a mezzo giorno. Un caffè e via in strada.

Ore 8: subito al bar con gli amici. Prugna e/o vermouth e/o china.

Ore 9: vedi ore 8.

Ore 10: paninone con affettato (mortadella) mangiato a pezzettoni degni di uno squalo. Il paninone viene ingurgitato tenendo le gambe esageratamente aperte e il corpo spostato in avanti: tutto questo perché nessuna briciola vada a posarsi nella costosissima camicia in pura seta da 400 euro. Il tutto viene innaffiato con minimo due o tre bicchieri di vino tenuti con il pollice e l’indice e tutte le altre dita aperte a ventaglio. Il vino sarà bianco che è meno pesante del nero ma qualcuno azzarda già.

Ore 10,30: 2 bicchieri di rosé perché ci si è ricordati che si era appena mangiato il panino e che con la poltiglia si è incastrata sugli interstizi dei denti e sulla parte superiore della bocca ci si può fare un altro pasto (talvolta la poltiglia viene levata con l’indice della mano destra scucchiaiando di nascosto). Altre volte ancora rimangono incastrati nei denti i filamenti nervosi della soppressa e/o dello speck e/o del prosciutto crudo che un bicchiere in più non fa mai male.

Ore 11: spritz come aperitivo.

Ore 11,10: spritz.

Ore 11,20: spritz.

Ore 11,30: vino rosso ma di marca con la scusa che proprio in quel momento gli è venuto in mente di quel tal vino particolare che gli aveva consigliato l’amico 3 anni prima.

Ore 11,40: vedi 11,30 ma cambiando vino.

Ore 12: mezzogiorno. Cicchetti. E i cicchetti mettono sete: 1 cicchetto, 1 bianco, 1 cicchetto, 1 bianco e così via.

Ore 12,30: prosecco. Segue Cartizze.

Ore 12,40: Birra dissetante per il ricordo dei cicchetti.

Ore 12,59: spritz come aperitivo perché all’una si va a casa.

Ore 13: a casa.

 

Articolo aggiunto:
Solo a Venezia esiste una cosa del genere, nelle altre città sono tutte figure che potrebbero essere inserite in un film con Totò. Sono i "batidori" o "intromettitori": delle persone che, con tanto di cartellino di riconoscimento (anche se una volta ne ho visto uno con l'abbonamento dell' Actv al posto) dell'autorizzazione del Comune di Venezia, fermano i turisti "giusti" e li invitano ad un giro in taxi meta una fabbrica del vetro di Murano. Sono in 93 e il numero, a detta di un'assessore, è destinato a diminuire per poi scomparire. Dovrebbero essere sostituiti da una figura chiamata Promoter*. Chi l'ha detto? Loro cosa dicono? "Fuori dai coglioni gli abusivi e lasciateci stare quì dove siamo che stiamo fin troppo bene".

*Promoter:
1. Persona che svolge attività di lancio o promozione di un prodotto commerciale.
2. Chi cura gli interessi di personaggi di successo, spec. nel mondo dello spettacolo, programmandone le attività. SIN. Agente, manager.
3. Persona che si occupa dell'allestimento di manifestazioni sportive o spettacoli. SIN. Impresario, organizzatore.

 

Questo è il tesserino di Intromettitore-battitore.


Imbarcazioni caratteristiche. A Venezia tutti dicono "ostregheta" e vanno tutti quanti in gondola. Invece l'imbarcazione tipica di Venezia sarebbe...

Muoversi a Venezia. Un tentativo di raccontare i vari personaggi che compongono l' allegra compagnia del trasporto pubblico a Venezia.
Tecniche per usufruire al meglio il vaporetto a Venezia

Miti culinari dei veneziani. Quali sono veramente i cibi e le bevande tipiche che il veneziano consuma quotidianamente

Come si veste il veneziano nel nuovo millennio

Cichéti & bàcari: molto ci sarebbe da scrivere. Accontentatevi di questo

Souvenir: Vivisezione di alcuni tipici oggetti ricordo che ognuno nella nostra vita ha comperato nella classica gita a Venezia

Le mete turistiche preferite dai veneziani

Soprannomi dei gondolieri

Saggezza popolare o ignoranza e basta? Metodi antichi per regolarsi senza le medicine odierne ma solo con l'esperienza dei vecchi. Tutto è tratto da un libretto del 1878 di G.B.Bernoni della Filippi editore di Venezia. Il testo è in dialetto ma io l' ho tradotto e sintetizzato in italiano

Il profumo di Venezia

Foto dall'alto

 

Sesso in piazza S. Marco. In "piazza" non si è solo colpiti dalle bellezze architettoniche ma anche dalla presenza femminile che si mette in bella mostra

Turisti: Come in altre città d'arte, il turista viene classificato ed etichettato. Breve commento e classifica antipatia

Extracomunitari: indagine comportamentale

Canzoni tipiche veneziane: le canzoni delle serenate

"Piere sbuse". Mistero e pettegolezzo di quelle pietre con il buco al centro che sporgono in certi palazzi veneziani.

Arrivo a Venezia da Mestre con l'auto

Cronaca di una mattina di mezza estate

Cronaca di una gita in barca sul Canal Grande

Cronaca di una partenza da S. Marco per Punta Sabbioni

Arrivo a Venezia dal mare

Miserie marciane

Ada

Moony Witcher

Sindaco!

RRR

 

Carnevale 2004

Carnevale 2005

Carnevale 2005. Le foto

Il volo della Carolina

Redentore

La Regata delle Befane

S. Martino

Madonna della Salute

Test del moto ondoso. Un problema di Venezia. Classifica della fretta. Commento.

Acqua alta a Venessia: uso degli stivali

Neve

Ricette venessiane tipiche. Da stampare e attaccare in cucina mentre le preparate

Il leone di S. Marco. Storia della nostra bandiera

Leoni marciani

Segnali marini

Cosa fare in laguna?

Le gobbe di Venezia

Giuochi: quelli che si facevano una volta. E di adesso...

Piccola raccolta di ninna nanne e filastrocche

Verbi

Calcio: settore giovanile

 
 
 
     
 
Dal maggio del 2000 - Venessia.com