START | Venezia | Flora e fauna lagunare

Il tuffetto

D’inverno, quando giriamo con i battelli per Venezia non potremo non divertirci col notare che piccoli pennuti, all’avvicinarsi del mezzo, si tuffano sott’acqua. Questi sono i tuffetti. Fanno un’apnea che dura anche 25 secondi. Si cibano di insetti acquatici, crostacei, molluschi e, più raramente, piccoli pesci.
Foto tratta da Wikipedia

Egretta garzetta

Questo è una delle tante specie di aironi presenti in laguna. E’ talmente tanto comune ai giorni nostri, una volta non era così, che ce la troviamo vicino all’acqua degli imbarcaderi dei vaporetti.

Taccola

Parente dei corvi. E’ stata introdotta a Venezia anni or sono per mangiarsi le uova e i piccoli di colombo. I colombi quando sono troppi, sono troppi e così l’amministrazione pubblica ha deciso di importare questa specie per limitare le nascite. Non si è visto, comunque, nessun risultato di rilievo. Il suo verso fa scappare anche il più rincoglionito dei colombi.

Foto tratta da Wikipedia

Cormorani (o marangoni)

Sono abilissimi a catturare il pesce tuffandosi in rapida picchiata ripiegando le ali prima dell’impatto sulla superficie d’acqua. Già me li immagino su mezzo metro di profondità. La loro abilità e voracità rendono questi uccelli molto sgraditi ai pescatori e ai proprietari delle valli da pesca.

Bransìn (branzino – spigola)

E’ questa il maggior trofeo di pesca in laguna e fuori. Chi non conosce il branzino? Cosa si può scrivere una volta detto tutto? Si può dire che lo si può pescare dappertutto (qualche persona lo pesca abusivamente anche in bacino di S. Marco di notte), che tutti dicono di averne pescato uno sotto casa pesante 10 kg, che si sta tutto il giorno a pescare seppie o altro e passa lui che se lo pappa e allora ti mangi lo scroto sapendo che se avevi una canna da pesca più importante…

La patella

E’ un mollusco che vive abbarbicato sugli scogli. E’ un’ottima esca (se si gira la patella c’è appunto il mollusco) per pescare. Non sta fermo ma si muove facendo circa 30 cm al giorno. Lo potrete osservare quando tentate di buttarvi dai “murassi” del Lido tra una pantegana e l’altra.
Foto Ruggeri Andrea

Salicornia

Pianta che predilige i terreni ricchi di sale. Il frutto è carnoso (caratteristica che consente loro di trattenere l’acqua dolce). Tra le specie presenti in laguna la più comune è la Salicornia Veneta alta 40 cm. Ultimamente viene utilizzata a scopo alimentare come una volta (in internet ci sono varie ricette) e conservata sotto aceto.

Limonio (o fiore di barena)

Lo si può vedere in fiore nella tarda estate in tutta la laguna. Vive quindi in terreni argillosi ed è molto bello tenerlo in casa come i fiori secchi. Assorbe il sale e lo elimina mediante le numerose cellule secretrici del fusto e delle foglie.

Fenicotteri

Da tempo ci sono anche quelli. Amano la tranquillità e quindi sono difficili da trovare e fotografare se uno non ha una barca a remi. Sono circa 8000 esemplari (2018).
Sapete che in laguna sono censito 186 tipi di uccelli?

Qui ero in kayak vicino all’aeroporto

Gabbiani

E veniamo alla…nuova piaga veneziana. Fanno parte ormai del tessuto urbano. Sono aggressivi per la fame tanto che sono stati fotografati mentre al volo rubano i panini o i gelati dalle mani dei turisti. Quando al mattino c’erano le immondizie fuori dalle case si sono sostituiti alle pantegane strappando con i denti i sacchetti e sparpagliando tutto il contenuto nei campi e calli.

Un gabbiano reale fotografato al mattino dal mio abbaino

Volpoca

E per finire la Volpoca, un uccello parente delle anatre molto colorata.

L’esemplare della foto è una Volpoca Photoshopis

Acqua alta
Sesso a Venezia
Gli angeli del decoro
DOWNLOAD
Le pissotte
Ricordi...
iMob
Chioggia
Mestre
Sindaco!
Foto spiritose
Redentore
Cosa fare in laguna?
Il profumo di Venezia
Entrata a Venezia da Mestre
Prendere la motonave
Carnevale
Piere sbuse
Madonna della Salute
Giro del Centenario
Marghera
Itinerari Veneziani
Tornado a Sant'Elena
Pellestrina
Entrata a Venezia dal mare
Un giro in mascareta...
Curiosità storiche e non
Mussatti e/o chironomidi
Flora e fauna lagunare
Dalai Lama
La leggenda del poaro fornareto
Lido
Leggende di ieri
Leggende di oggi

info

  • Associazione Venessia.com
    Numero 2850
    Delibera iscrizione 92 del 27/05/2010
    Finalità Soldarietà/Promozione Sociale/Cultura
    PI: 94072520276
  • Castello 2161, VENEZIA
    mail: venessia.com@gmail.com