FORUM WEBCAM GUESTBOOK ALBERGHI MAREE MAIL

Indovina la foto misteriosa
Le migliori della settimana
La foto della settimana
Perchč Venessia.com?
Newsletter
Download
Link
 

  Espressioni dialettali veneziane. Piccola raccolta delle parolacce.

Termini comuni che non si usano pių

Modi di dire

Dizionario veneziano-inglese

 

Leggende di ieri

Leggende di oggi

La leggenda del poaro fornareto

 

Imbarcazioni caratteristiche. A Venezia tutti dicono "ostregheta" e vanno tutti quanti in gondola. Invece l'imbarcazione tipica di Venezia sarebbe...

Muoversi a Venezia. Un tentativo di raccontare i vari personaggi che compongono l' allegra compagnia del trasporto pubblico a Venezia.
Tecniche per usufruire al meglio il vaporetto a Venezia

Miti culinari dei veneziani. Quali sono veramente i cibi e le bevande tipiche che il veneziano consuma quotidianamente.

Come si veste il veneziano nel nuovo millennio.

Cichéti & bācari: molto ci sarebbe da scrivere. Accontentatevi di questo.

Souvenir: Vivisezione di alcuni tipici oggetti ricordo che ognuno nella nostra vita ha comperato nella classica gita a Venezia.

Sesso in piazza S. Marco. In "piazza" non si č solo colpiti dalle bellezze architettoniche ma anche dalla presenza femminile che si mette in bella mostra.

Turisti: Come in altre cittā d'arte, il turista viene classificato ed etichettato. Breve commento e classifica  antipatia.

Extracomunitari: indagine comportamentale.

Canzoni tipiche veneziane: le canzoni delle serenate.

"Piere sbuse". Mistero e pettegolezzo di quelle pietre  con il buco al centro che sporgono in certi palazzi veneziani.

Cicheti e bācari

Da cosa deriva la parola cicheti? Dal latino "ciccus", piccolissima quantitā. E bacari? Si dice che la parola derivi da Bacco o altrimenti da un detto di un gondoliere noto intenditore di vini che per esaltare un ottimo vino usava dire "č proprio un vino di bacche" per acini d'uva e quindi un vino onesto.

A Venezia i "cicheti" si possono tradurre come stuzzichini. Anticipano il pranzo o la cena e molte volte sono una scusa per ubriacarsi: infatti molte volte si inizia con mezzo uovo e un bianco, un'acciughetta e un'altro bianco, una polpetta di carne e un rosso, e cosė via. Come avevo giā detto sugli spritz anche per i cicheti vale la stessa regola: per assaporarne appieno l'atmosfera e la vera magia bisogna esagerare, mangiarne molti e bere molto. 

I cicheti vengono serviti nei "bācari". I bācari possono essere paragonati a dei pub e cioč punti di ritrovo di amici dove si parla, si mangiucchia e si beve. Invece al tempo dei nostri nonni i bācari erano come delle trattorie dove non veniva servito un pasto completo, delle osterie dove c'era anche qualcosina da mangiare e non erano proprio di lusso. Anche adesso quando uno vuol descrivere un bar messo male dice che č un bācaro. 

In principio di cicheti non ce n'erano molti perché non c'era quell'abbondanza che abbiamo adesso e quindi il cicheto poteva essere un' acciughetta, mezzo uovo, altri pesci magari fritti, le classiche olive senza osso farcite con il pezzettino di peperone, la trippa, la spienza (milza)... Poi i bācari sono praticamente scomparsi lasciando il posto ai bar con il toast e panini. Per dire la veritā i pochi che erano rimasti erano descritti come bar per alcolizzati e quindi ci entravano solo vecchi con la barba perennemente da fare e con la puzza da vino vecchio e tabacco.

Ora perō il bācaro č stato riscoperto e si č trasformato in un locale finto malandato dove si puō trovare praticamente di tutto: dal baccalā fritto, ai pomodori secchi sott'olio, olive e olivette, alle seppioline al forno ai crostini col baccalā manteccato, polpette, arancini, folpetti, nervetti con cipolla, fagioli e pure gli scampi fritti o mezzancolle infilate nello stuzzicadenti. I gestori sono soprattutto giovani simpatici e con tanta voglia da fare. Se riesci a farti il giro sono delle vere e proprie miniere. Perō bisogna lavorare molto ed offrire sempre roba fresca e varia. Gli orari giusti per provare un bācaro sono le ore prima del mezzogiorno quando tutto viene fuori dalla cucina bello fresco ed anche la sera poichč molti piatti escono comunque a ritmo continuo.

Le foto sono state scattate da "Al Garanghčlo" all'inizio di via Garibaldi.

 

Meteo Italia

GUIDA DI VENEZIA

ITINERARI

CURIOSITA' STORICHE E NON

FOTO SU RICHIESTA

Venezianitā

Imbarcazioni caratteristiche. A Venezia tutti dicono "ostregheta" e vanno tutti quanti in gondola. Invece l'imbarcazione tipica di Venezia sarebbe...

Muoversi a Venezia. Un tentativo di raccontare i vari personaggi che compongono l' allegra compagnia del trasporto pubblico a Venezia.

Tecniche per usufruire al meglio il vaporetto a Venezia

 

Veneziani

Veneziani d.o.c.: questi sono i veneziani che a torto o a ragione sono considerati i pių invidiati a Venezia. Comunque caratteristici.

I gondolieri

I tassisti

Gli abusivi

Quelli delle bancarelle

Gli intromettitori

Altri veneziani

I portabagagli

I venditori di
 grano per i piccioni


I cantanti delle serenate in gondola

I veneziani comuni

I vigili

Sbarbai

 

Flora e fauna

Chironomidi

Colombi

Gatti

Flora & fauna
 

 Isole

Lido

Chioggia

Pellestrina  

Mestre  

Venessia.com - dal maggio del 2000 - 4°versione mod. 1024x768 Internet Explorer