Indovina la foto misteriosa

Le migliori della settimana

La foto della settimana

Perché Venessia.com

Download

Link


 


 
VENEZIA E' CARA?
Dì la tua...
 
Espressioni dialettali veneziane. Piccola raccolta delle parolacce.

Termini comuni che non si usano più. O quasi.

Modi di dire

Dizionario veneziano-inglese

 

Leggende di ieri

Leggende di oggi

La leggenda del poaro fornareto

 
Poesie, racconti, esperienze veneziane...tutto quello che vi passa per la testa. Inviatemi quello che volete, magari con una vostra foto, e io pubblicherò tutto qui

Ristoranti, pizzerie, locali giusti, bacari, bar... Scrivete i vostri locali preferiti e leggete quello che hanno detto gli altri

 
Le feste di Venessia.com

Una bici per Luigi. Iniziative di Venessia.com.

La seconda bici per Luigi...

Venessian in Australia

 

VènetoRing

Indŕo | Lista dei siti | Stat́steghe | Xóntite | Sito a caxo  | Vanti

 
Veneziani d.o.c.: questi sono i veneziani che a torto o a ragione sono considerati i più invidiati a Venezia. Comunque caratteristici.

I gondolieri

I tassisti

Gli abusivi

Quelli delle bancarelle

Gli intromettitori

Altri veneziani:

I portabagagli

I venditori di
grano per i piccioni

I cantanti delle serenate in gondola

I veneziani comuni

I vigili

Sbarbai

 

Colombi

Gatti

Flora & fauna

 

Lido

Chioggia

Pellestrina

Mestre

Marghera

 

Carnevale 2006

Chi avresti buttato giù dal campanile di San Marco (senza carrucola) il giorno dell'apertura ufficiale del Carnevale? I Vostri voti.


Sabato 18 febbraio

Carnevale 2006

Si è iniziato col primo sabato "quasi magro" per 70.000 persone. Bellissimo il palco. Un pò di "miseria" ha fatto il megaschermo che ha servito solo per fare pubblicità a nastro. L'Enel non ha proiettato, come promesso, immagini addosso al campanile. Anche se il Carnevale 2006 inizierà oggi con il lancio dell'Emanuela, potevano sprecarsi. Moltissimi i francesi e ungheresi. Ha fatto capolino pure il sole anche se la pioggia ha mandato via, come monito, la gente verso sera. Ha poi smesso dopo un oretta. Tutto è proseguito con frizzi e lazzi da mal di testa e bottiglie rotte. Altro che Capodanno. Stavolta però Salvadori è stato zitto. Ce la vedremo martedì Grasso.


Incredibile. Per il secondo Carnevale consecutivo la bancarella del webmaster è stata eletta "la più bella del creato". Nella foto: la troupe di Al Jazzera (giuro) mentre riprende la consacrazione. Se avete Sky e la vedrete avviasatemi. Ne sono orgoglioso.

Folla sorridente all'arrivo delle Marie alle 16,30 in punto. Nella foto: una Maria.

E come al solito, giunta l'ora canonica del crepuscolo, i soliti giovani buontemponi americani (poveri in canna ma giustamente ricchi solo per comperarsi bottiglie di Chianti) alle prese coi soliti vomiti preserali.Clicca sulla foto per un ingrandimento della pulzella vomitante.

Situazione meteo azzeccata. Verso le 19,30 scrosci di pioggia hanno spazzato la Piazza di coriandoli e di persone. Nella foto: la Piazza subito dopo le 4 goccie di pioggia.


Domenica 19 febbraio

 


Maschere.

80.000/100.000 persone a Venezia per il primo giorno ufficiale del Carnevale. 500 pullman, vaporetti stracarichi ma solo nelle ore di punta e in solo certe linee.
Niente truccatori in piazza San Marco quest'anno. Sono tutti sparsi per il centro storico.
Pioggia, umidità, nebbia. Questo il programma meteorologico che caratterizzerà l'edizione 2006.
Tra i tanti gazebo in giro per la città, pieni di cose da mangiare e da bere e di maschere, ci sono anche quelli di Forza Italia. Ieri un ubriaco di 33 anni ne ha distrutto uno ai SS. Apostoli e tentato di strangolare con la bandirera italiana un consigliere comunale.


Martedì 21 febbraio

Carnevale 2006

Maschere: il vù comprà



Domenica di Carnevale. Lance, lancioni, lancette in riva dei 7 Martiri...
Com'era prevedibile niente spettacoli in piazza San Marco e piazza vuota. Poche anime tristi. Unico segno serale del Carnevale...il tabellone pubblicitario non-stop.


Mercoledì 22 febbraio

Cinesi, milioni di cinesi!

In arrivo l'invasione cinese. Una manna per i commercianti. Nella foto: un cinese con la maschera che si è portata da casa per non comperarla a Venezia.


Non è una foto ritoccata col Photoshop.

Coda in basilica. Un vero muro per chi deve attraversare la piazza.

Da domani vedremo l'illuminazione artistica made in Enel.


Giovedì Grasso

Prove tecniche

"Co' fa scuro" è una delle cose che hanno programmato di fare in piazza in occasione del Carnevale. Ieri sera ci sono state le prove tacniche. Nella foto: sistema di puntamento per terroristi Al Queda? [la battutina non è mia...]


Grande mago...

Palco di Carnevale. Sfilata di maschere con ombrelli. Mi scuso con tutti per l'aridità delle notizie ma, in verità, non è successo proprio niente.

Ecco il tabellone pubblicitario incriminato presente in piazza San Marco. Pubblicità a nastro: l'unica cosa che "è viva" dalla mattina alla sera.


Venerdì 24 febbraio

Carnevale 2006

L'orgoglio del Nano

 


Carnevale povero. La voglia di avere una Leica M2 e portarsela appresso stampata.



Molti nasi all'insù ieri sera per la prima di "Co fa scuro".


Sabato 25 febbraio

 


Ed ecco il solito commentatore degli spettacoli del Carnevale in piazza San Marco. Se avete sentito la sua voce ma mai il suo viso, eccovi accontentati.


Carnevale a Venezia.

Il Ministro della Difesa Antonio Martino compera dal sottoscritto!

In piazza San Marco non si può più truccare la gente al viso. Sorti dalla cenere come la fenice (sempre in Piazza): i "make up on the road".

"On the road" anche i Vù comprà. Stretti tra la calca di gente di ieri, mimetizzati come non mai.


Lunedì 27 febbraio

Sunday, bloody sunday

E anche domenica è andata. Caratterizzata dalla solita confusione e dalla solita pioggia fine fine. Come al solito in piazza San Marco il vuoto assoluto dopo le 7. Pioggia, palco immobile come un paziente morente. Poche persone che ballano da sole con lo sfondo della basilica e con la musica del Merlot nelle orecchie. Sciami interi di poliziotti e carabinieri e vigili che se la contano annoiati.

 


Questo tipo di maschere non sono adatte nelle calli strette di Venezia. Assolutamente.
Piazza San Marco. Ore 19

.


Il Riccardo Roiter Rigoni che non ti credi. Non cliccare sulle foto che non si ingrandisce...


Martedì, 18 febbraio

Egocentrismo giovanile


I "distesi" del Carnevale. Se ne sentiva proprio la mancanza di questi fotografi di stampo antico. Paragonabili ai "finti mendicanti asimmetrici", i "Distesi" se ne stanno appunto distesi a fotografare per dare un impronta diversa alla propria maschera scelta. Giorni vietati: quelli "della calca mai vista".

Immancabili introfulatori del Carnevale, cavalcando l'onda della gioia e gaiezza, gli Are Krishna.


Mercoledì, 1 marzo

E' finita!

 


Scelta la Maria dell'anno!

Dopo un giorno, l'ultimo di Carnevale, solleggiato ma quasi triste, un lugubre presagio incombe sulla Piazza. Sarà un finale noioso e senza spettacoli come gli altri anni?



La musica scemava e in piazza San Marco solo le solite persone, meno del solito, rimanevano sconcertate all'udire il silenzio. Ma verso le 9 una tarantella ad altissimo volume faceva rizzare i capelli a tutti. La performnance ha iniziato timidamente ma poi ha cominciato a prendere un po' tutti. Si ha fatta più convincente e tutta la piazza ha cominciato a muoversi. Due ore ininterrotte di musica ritmata con lo sfondo della piazza più bella del mondo, il campanile illuminato, la gente stretta ha riempito tutti gli spazi, compresa la piazzatta.Pochi ubriachi e tanta polizia. Tanto ordine e gioia.



Americani, francesi, italiani, tutti a ballare sotto un cielo stellato. Poi qualcuno si comincia a domandare: ma ci sono i fuochi sull'acqua dopo?
Alle 11,30 i primi scoppi. Davanti all'Arsenale, dall'acqua, un paio di pontoni sparavano lapilli tuonanti. Vicino, un altro pontone con una ventina di altoparlanti sparava anch'esso musica ad altissimo volume. Una coreografia immensa: fuochi artificiali a tempo di musica con un finale (allo quasi scoccare della mezzanotte) del famoso valzer viennese. Stupendo.


Clicca sulle due foto per un ingrandimento

 

Imbarcazioni caratteristiche. A Venezia tutti dicono "ostregheta" e vanno tutti quanti in gondola. Invece l'imbarcazione tipica di Venezia sarebbe...

Muoversi a Venezia. Un tentativo di raccontare i vari personaggi che compongono l' allegra compagnia del trasporto pubblico a Venezia.
Tecniche per usufruire al meglio il vaporetto a Venezia

Miti culinari dei veneziani. Quali sono veramente i cibi e le bevande tipiche che il veneziano consuma quotidianamente

Come si veste il veneziano nel nuovo millennio

Cichéti & bàcari: molto ci sarebbe da scrivere. Accontentatevi di questo

Souvenir: Vivisezione di alcuni tipici oggetti ricordo che ognuno nella nostra vita ha comperato nella classica gita a Venezia

Le mete turistiche preferite dai veneziani

Soprannomi dei gondolieri

Saggezza popolare o ignoranza e basta? Metodi antichi per regolarsi senza le medicine odierne ma solo con l'esperienza dei vecchi. Tutto è tratto da un libretto del 1878 di G.B.Bernoni della Filippi editore di Venezia. Il testo è in dialetto ma io l' ho tradotto e sintetizzato in italiano

Il profumo di Venezia

Foto dall'alto

 

Sesso in piazza S. Marco. In "piazza" non si è solo colpiti dalle bellezze architettoniche ma anche dalla presenza femminile che si mette in bella mostra

Turisti: Come in altre città d'arte, il turista viene classificato ed etichettato. Breve commento e classifica antipatia

Extracomunitari: indagine comportamentale

Canzoni tipiche veneziane: le canzoni delle serenate

"Piere sbuse". Mistero e pettegolezzo di quelle pietre con il buco al centro che sporgono in certi palazzi veneziani.

Arrivo a Venezia da Mestre con l'auto

Cronaca di una mattina di mezza estate

Cronaca di una gita in barca sul Canal Grande

Cronaca di una partenza da S. Marco per Punta Sabbioni

Arrivo a Venezia dal mare

Miserie marciane

Ada

Moony Witcher

Sindaco!

RRR

 

Carnevale 2004

Carnevale 2005

Carnevale 2005. Le foto

Il volo della Carolina

Redentore

La Regata delle Befane

S. Martino

Madonna della Salute

Test del moto ondoso. Un problema di Venezia. Classifica della fretta. Commento.

Acqua alta a Venessia: uso degli stivali

Neve

Ricette venessiane tipiche. Da stampare e attaccare in cucina mentre le preparate

Il leone di S. Marco. Storia della nostra bandiera

Leoni marciani

Segnali marini

Cosa fare in laguna?

Le gobbe di Venezia

Giuochi: quelli che si facevano una volta. E di adesso...

Piccola raccolta di ninna nanne e filastrocche

Verbi

Calcio: settore giovanile

 
 
 
     
 
Dal maggio del 2000 - Venessia.com