Regolamenti aspri per una Venezia decorosa

Regolamenti aspri per una Venezia decorosa

Per contrastare il risultato di 30 milioni di turisti l’anno sparpagliati in ogni dove in una città di 52.751 abitanti ecco pronto il testo sul decoro. Ecco a voi un po’ di divieti.

  • è vietato sedersi, sdraiarsi per terra, sui monumenti, muretti di fondamenta, passerelle dell’acqua alta.
  • divieto di girare a torso nudo, fare la cacca in giro se non nei wc, lavarsi nelle fontane…
  • è vietato tuffarsi dai ponti, nuotare nei rii e canali, utilizzare i sup, canoe, kayak e simili in occasione dell’acqua alta per farsi vedere fighi girando all’interno di Venezia
  • nuovi regolamenti poi per quello che riguarda gli addii ai celibati/nubilati/feste di laurea, consumi di bevande alcoliche
    Entro 2 anni c’é poi il divieto all’uso di contenitori e posate in plastica nei take away.

Lascia un commento